Botti di Capodanno, come proteggere i nostri animali
Telegram
Telegram

I festeggiamenti per l’anno nuovo durante la notte più lunga dell’anno sono ormai vicini, e anche se quest’anno saranno ancora (come già accaduto nel 2021) all’insegna del rispetto di tutte quelle norme che abbiamo imparato a conoscere contro la pandemia da Covid-19, come sempre non mancheranno i consueti “botti di fine anno”.

Petardi, fuochi d’artificio e tutti gli altri piccoli ordigni non sono però graditi agli animali domestici (cani e gatti), volatili, fauna selvatica e animali dei parchi e dei boschi, che vengono spaventati dal rumore e disorientati dalle luci improvvise.

L’Organizzazione Internazionale Protezione Animali (OIPA) – nata nel 1981, con sede centrale internazionale a Milano – ha così stilato il “Decalogo per proteggere gli animali dai botti di Capodanno”:

Telegram
Telegram
  1. Teniamo gli animali il più lontano possibile dai festeggiamenti e dai luoghi in cui i petardi vengono esplosi;
  2. Non lasciamoli soli, potrebbero avere reazioni incontrollate e ferirsi. Stiamo loro vicini, mostrandoci tranquilli e cercando di distrarli;
  3. Non lasciamoli in giardino. Teniamo in casa o in un luogo protetto gli animali che abitualmente vivono fuori per scongiurare il pericolo di fuga;
  4. Teniamo alto il volume di radio o televisione, chiudendo le finestre e le persiane;
  5. Lasciamo che si rifugino dove preferiscono, anche se si tratta di un luogo che normalmente è loro vietato;
  6. Durante le passeggiate teniamoli al guinzaglio, evitando anche di liberarli nelle aree per gli animali per evitare fughe dettate dalla paura;
  7. Facciamo visitare l’animale da un veterinario comportamentalista affinché valuti la possibilità di una terapia di supporto;
  8. Evitiamo soluzioni fai da te somministrando tranquillanti, alcuni sono addirittura controindicati e fanno aumentare lo stato fobico;
  9. Organizzare una “gita fuori porta” per trascorrere il Capodanno in luoghi lontani dai centri urbani e dai rumori forti e improvvisi;
  10. Chiediamo al nostro Comune un’ordinanza contro i botti, e sensibilizziamo l’opinione pubblica su quanto questi inutili rumori possano essere dannosi per gli animali domestici e selvatici.
Telegram
Telegram

Il Pirlo delle 6

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere ogni giorno, orario aperitivo, le principali notizie pubblicate sul sito!

Articolo precedenteSanità: quasi 500 milioni per il Civile di Brescia
Articolo successivoZTL 2022 a Brescia, proroga e rinnovo dei permessi