foto Brescia Calcio BSFC
Telegram
Telegram

36° giornata del campionato di Serie B. Il Brescia ospita la Spal. Dopo i risultati delle altre pretenendi c’è ancora spazio per sognare ma serve vincere. Ecco gli schieramenti ufficiali:

BRESCIA (4-3-1-2): Joronen; Sabelli, Cistana, Adorni, Pajac; Bisoli, Van de Looi, Bertagnoli; Lèris, Ayè, Bajic. In panchina: Andrenacci, Perilli, Karacic, Mangraviti, Papetti, Huard, Behrami, Jagiello, Tramoni, Moreo. Allenatore: Corini

SPAL (4-3-1-2) Thiam; Dickmann, Meccariello, Capradossi, Celia; Da Riva, Zanellato, Pinato, Mancosu, Rossi, Finotto. In panchina: Abati, Alfonso; Almici, Vicari, Pabai; Crociata, Zuculini, Mora; Latte Lath, Vido, Colombo, Melchiorri, D’Orazio. Allenatore: Venturato

Telegram
Telegram

ARBITRO: Rapuano di Rimini

La Cronaca:

Il saluto dello stadio Rigamonti per Andrea Caracciolo (418 partite 179 gol il Brescia). Primo tempo avaro di emozioni. Nei primi 20′ era la Spal a creare due occasioni da gol: la prima dopo 4′ di Zanellato e al 20′ con Rossi (poi sostituito per infortunio). In entrambi i casi palla fuori di poco. Il Brescia con Bajic e Ayè ha faticato a trovare la porta. Un solo sussulto: la trasversa colpita involontariamente da Meccariello. Nel finale succedeva di tutto. Tramoni portava avanti il Brescia al 38′. Grande gol e gioia pazzesca per una vittoria che sembrava cosa fatta. Ma nei 6′ di recupero concessi dal direttore di gara Latte Lath gelava il Rigamonti con un colpo di testa a 2′ dalla fine del match su corner. Dal possibile terzo posto il Brescia si trova ora al quinto con le speranze promozione diretta ridotto al lumicino.

Telegram
Telegram

Il Pirlo delle 6

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere ogni giorno, orario aperitivo, le principali notizie pubblicate sul sito!

Articolo precedente25 aprile, al Vantiniano l’omaggio ai caduti
Articolo successivo25 aprile, piazza Loggia canta “bella ciao”