Telegram

L’assessore alle Politiche per la casa e alla Partecipazione di Brescia Alessandro Cantoni, insieme con i colleghi di Bergamo e Milano, ha chiesto all’Assessore alla Casa e Housing Sociale di Regione Lombardia Alan Christian Rizzi l’attivazione di un Tavolo di confronto sul caro energia che coinvolga, oltre ai tre Comuni capoluogo di provincia, la Regione, le Aler e tutti gli Enti locali che offrono e gestiscono servizi abitativi pubblici.

Il Tavolo – nelle intenzioni dei richiedenti – dovrà definire misure di contrasto e di contenimento dei costi a carico delle famiglie, individuando e indirizzando risorse aggiuntive eventualmente provenienti anche dai fondi europei e stabilendo criteri di riparto che siano validi per tutte le case popolari e non soltanto per quelle di Aler.

“L’aumento del costo dell’energia sta impattando e impatterà sempre di più sulla tenuta economica e sociale del territorio – si legge in una nota – e le tre Amministrazioni comunali intendono porre l’attenzione sulla sostenibilità dei servizi abitativi pubblici e sul rischio cui sarà esposta la fascia di popolazione fragile che li utilizza”.

Telegram

La dimensione del fenomeno viene descritta come “preoccupante”, quindi viene invocata una forte risposta per il cittadini.

Telegram

Il Pirlo delle 6

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere ogni giorno, orario aperitivo, le principali notizie pubblicate sul sito!

Articolo precedenteCina: è in arrivo la quinta CIIE dove fare amicizia e affari
Articolo successivoAkele e Petrucelli in Nazionale. Fuori Della Valle