Demo banner - Articolo top+bottom desktop
Telegram
6chic | grafica . internet . stampa . visual
Restart
La Commedia delle Pentole
Restart
6chic | grafica . internet . stampa . visual
Telegram
La Commedia delle Pentole
Demo banner - Articolo top+bottom/Home mobile e Sidebar desktop/mobile 300x250

E’ un Massimo Cellino a tutto campo su Mario Balotelli quello che questa mattina, davanti agli uffici della Lega Calcio a Milano, ha parlato ad un collega di Calciomercato.com. Frasi non certo passate inosservate…

“Balotelli? Cosa devo dirvi su di lui? E’ nero, ma sta lavorando per schiarirsi e ha molte difficoltà. Nel calcio ci sono squadre che combattono e vincono, se pensiamo che un giocatore da solo possa vincere le partite, offenderemmo la squadra. Altrimenti, giocheremmo uno contro undici”.

Molto più duro il commento sulla persona Balotelli: una battuta che però ha lasciato tutti sgomento

Telegram
6chic | grafica . internet . stampa . visual
La Commedia delle Pentole
Demo banner - Articolo top+bottom desktop
Restart
Restart
Demo banner - Articolo top+bottom/Home mobile e Sidebar desktop/mobile 300x250
Telegram
6chic | grafica . internet . stampa . visual
La Commedia delle Pentole

“E’ nero, ma sta lavorando per schiarirsi e ha molte difficoltà…”

Sulla scelta di Super Mario acquistato in estate:

“L’ho preso a fine mercato, non per vendere abbonamenti. L’ho comprato perchè poteva essere un valore aggiunto, l’abbiamo fatto diventare un punto di debolezza per sovra-esposizione. Se continuiamo a parlarne, facciamo male a lui e a noi. Balotelli dà forse più peso ai social che ai suoi valori da sportivo. Non l’ho preso per i social, ma perchè è alto un metro e novanta, è un animale. Deve imparare a rispondere in campo”.

La stilettata all’attaccante arriva puntuale:

“Non speravo che fosse quello che doveva salvare la squadra. Troppo facile usarlo come capro espiatorio, è anche per questo che ho cambiato allenatore. In questo momento andava aiutato lui più di quanto lui potesse aiutare noi. Adesso ci siamo indeboliti come squadra, è difficile aiutarlo. Dobbiamo parlare il meno possibile e spegnere sti c…o di social”

C’è tempo anche per una battuta su Fabio Grosso:

“Mi avevano detto che era un mago, vedremo se riuscirà a diventarlo. Son vecchio in questo mestiere, non mi devo aspettare nulla. Devo pensare alle pagine finali, non a quelle che leggerò. Dobbiamo trovare la forma fisica e psicologica, poi arriveranno le vittorie”.

Telegram
Demo banner - Articolo top+bottom desktop
Restart
La Commedia delle Pentole
6chic | grafica . internet . stampa . visual
Telegram
Demo banner - Articolo top+bottom/Home mobile e Sidebar desktop/mobile 300x250
La Commedia delle Pentole
Restart
6chic | grafica . internet . stampa . visual