Telegram
Telegram

Arturo Medeghini è stato condannato a 7 anni per bancarotta fraudolenta delle due società Delfino srl e Kiotrans Srl.

Secondo l’accusa si tratta di un buco da 600 milioni di euro. Una condanna dunque che si aggiunge ai 4 anni e 8 mesi patteggiati nel processo principale insieme al padre Giovanni e al fratello Severino. Lo riporta il Giornale di Brescia.

Per quanto riguarda il default della Delfino srl, gli imputati si sarebbero accordati per la fornitura di servizi e la cessione di beni strumentali con lo scopo di dissipare decina di migliaia di euro dai conti della società. Discorso analogo per Kiotrans. Anche in questa circostanza l’accusa mossa è quella di bancarotta distrattiva.

Telegram
Telegram

Secondo l’accusa Arturo Medeghini avrebbe distratto un finanziamento milionario per la realizzazione della città del freddo.

Telegram
Telegram

Il Pirlo delle 6

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere ogni giorno, orario aperitivo, le principali notizie pubblicate sul sito!

Articolo precedenteLumezzane, uomo muore carbonizzato nella sua mansarda
Articolo successivoUrago d’Oglio, assolto il sindaco Podavitte