Depuratore, Apostoli: “Il presidio continua”
Telegram
Telegram

I volontari che dallo scorso 9 di agosto sono in presidio permanente all’esterno di palazzo Broletto non ci stanno e non cedono. “Il presidio continua” affermano dopo il trambusto suscitato dalle segnalazioni che nelle scorse ore hanno sollevato la questione del pubblico decoro in relazione a questa manifestazione contro il nuovo depuratore sul fiume Chiese.

“Noi non stiamo creando problemi all’ordine pubblico – ha detto Marco Apostoli del coordinamento del presidio – Sarebbe una forzatura sgomberarci. Il presidio qui in piazza non ha mai creato problemi. Come tutti i presidi ci sono gli striscioni e noi crediamo di aver rispettato il decoro”.

Apostoli attacca poi il prefetto Attilio Visconti, ormai da mesi Commissario straordinario per il depuratore: “Mai nessuno si è lamentato dicendo che il presidio dà fastidio. Certo, dà fastidio al Commissario Prefetto e mi sembra anche specioso che lui chieda sostegno al sindaco Del Bono di venire qui lui a sgomberarci”.

Telegram
Telegram

“Se il Prefetto non intende avere qui sotto il presidio – chiosa Apostoli – venga giù o ci convochi, facciamo quattro chiacchiere e cerchiamo di capire quale soluzione migliore trovare per la depurazione del lago”.

Telegram
Telegram

Il Pirlo delle 6

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere ogni giorno, orario aperitivo, le principali notizie pubblicate sul sito!

Articolo precedenteRicoveri covid “stabili” al Civile di Brescia
Articolo successivoLo minaccia di morte per rubargli la bici, arrestato