6chic | grafica . internet . stampa . visual
Demo banner - Articolo top+bottom desktop
La Commedia delle Pentole
Telegram
Restart
Restart
Telegram
6chic | grafica . internet . stampa . visual
La Commedia delle Pentole
Demo banner - Articolo top+bottom/Home mobile e Sidebar desktop/mobile 300x250

Seconda sconfitta consecutiva del Brescia che a Genova cade per          Sotto i colpi di un’ottima Sampdoria. Corini e i suoi chiudono il girone d’andata con 14 punti. Per la salvezza serve un miracolo.

Primo tempo – È un Brescia subito aggressivo quello che scende in campo a Marassi. Sulla catena di destra Sabelli, Bisoli e Torregrossa dialogano bene trovando velocità e buoni spunti. La nota negativa ad inizio gara è l’ammonizione nei confronti di Bisoli che salterà così la gara interna contro il Cagliari.

Il Brescia però spinge e dopo 10 minuti Spalek si guadagna il calcio d’angolo che sblocca il match. Palla in mezzo per Torregrossa che appoggia di testa a Chancellor che da due passi non può sbagliare con la zuccata che regala il vantaggio al Brescia.

Restart
Demo banner - Articolo top+bottom desktop
La Commedia delle Pentole
6chic | grafica . internet . stampa . visual
Telegram
La Commedia delle Pentole
Restart
Telegram
Demo banner - Articolo top+bottom/Home mobile e Sidebar desktop/mobile 300x250
6chic | grafica . internet . stampa . visual

Da lì in poi la squadra di Corini si abbassa troppo e subisce la reazione veemente della Samp. Prima Thorsby e poi Quagliarella si divorano due gol incredibili davanti a Joronen.

Alla terza occasione però la Samp non perdona. Mateju di testa regala il pallone a Linetty che mira l’angolino e appoggia in rete. Un gol che la squadra di Ranieri ha cercato e ha trovato meritatamente al 35’ minuto.

Sul finale di primo tempo poi Jankto firma il gol del sorpasso.

Secondo tempo – La ripresa inizia subito con due occasioni sia da una parte che dall’altra. Prima Linetty con un cross dalla sinistra per Quagliarella che da due passi trova solo l’esterno della rete. Qualche secondo più tardi Balotelli impensierisce Audero con una conclusione forte dalla sinistra.

Nulla di fatto, ma il Brescia sembra quantomeno essere più vivo rispetto alla prima parte di gara. Ma nemmeno il tempo di pensare quantomeno ad un Brescia in partita ed ecco che Mangraviti la tocca di mano in area. Calvarese non ha dubbi. Rigore con Quagliarella che al 25’ infila il 3-1 Doria. A rendere ancora più nera la trasferta bresciana è il quarto gol del neo entrato Caprari che al 33’ firma il 4-1.

Sul finale di gara Quagliarella firma la doppietta che fa sprofondare definitivamente Il Brescia.

6chic | grafica . internet . stampa . visual
Demo banner - Articolo top+bottom desktop
Telegram
La Commedia delle Pentole
Restart
6chic | grafica . internet . stampa . visual
Demo banner - Articolo top+bottom/Home mobile e Sidebar desktop/mobile 300x250
Restart
Telegram
La Commedia delle Pentole