Demo banner - Articolo top+bottom desktop
Restart
6chic | grafica . internet . stampa . visual
La Commedia delle Pentole
Telegram
Telegram
Restart
6chic | grafica . internet . stampa . visual
La Commedia delle Pentole
Demo banner - Articolo top+bottom/Home mobile e Sidebar desktop/mobile 300x250

Era ai domiciliari dal mese di ottobre il pregiudicato 52enne che era stato arrestato dai Carabinieri di Edolo per reati connessi allo spaccio di sostanze stupefacenti.
Da alcuni giorni i militari lo stavano monitorando, poiché erano arrivate alcune segnalazioni secondo le quali l’uomo era solito allontanarsi da casa senza l’autorizzazione del Giudice.
Durante uno dei servizi di osservazione, i Carabinieri lo hanno visto uscire dall’abitazione e recarsi in una vicina attività commerciale. Alla titolare aveva chiesto di poter fare una telefonata per mettersi in contatto con la moglie e aggiungeva che il suo telefono cellulare non aveva credito sufficiente.
Dopo pochi minuti tornava a casa.
A quel punto sono intervenuti i militari che hanno accertato che l’utenza chiamata non era quella della moglie, ma quella in uso a un pregiudicato della valle.
I carabinieri si sono presentati anche presso l’abitazione del 52enne e hanno verificato che il suo cellulare era perfettamente funzionante; non aveva voluto utilizzare la sua utenza per timore di essere intercettato.
Gli esiti del controllo sono stati comunicati all’Autorità Giudiziaria che ha revocato i domiciliari e ha disposto, aggravando la misura cautelare, l’accompagnamento del pregiudicato in carcere a Brescia.

Restart
La Commedia delle Pentole
6chic | grafica . internet . stampa . visual
Telegram
Demo banner - Articolo top+bottom desktop
La Commedia delle Pentole
6chic | grafica . internet . stampa . visual
Telegram
Demo banner - Articolo top+bottom/Home mobile e Sidebar desktop/mobile 300x250
Restart