Foody, 150 pasti per medici e sanitari bresciani in prima linea contro il coronavirus
Telegram
Telegram

L’emergenza Coronavirus cambierà le nostre abitudini. Questo è molto probabile.
Diventeremo molto più abili e “abitudinari” all’e-commerce non soltanto con Amazon ma anche nel food.

E in questi giorni di grande emergenza, una reatà che è nata proprio con il “delivery”, o la consegna se vogliamo riportarla alla nostra lingua, come il Bistrot Foody si mette in gioco per aiutare i medici e sanitari dei nostri ospedali facendogli trovare la “cena pronta” all’uscita dell’ospedale.
Ben 150 pasti alla settimana sono quelli che Angelo Lombardi, “deus ex machina” di Foody ha messo a disposizione.  “A fine turno, almeno non devono pensare alla cena -dice Lombardi”.
Praticamente quello che Foody fa tutti i giorni per la propria clientela

Telegram
Telegram

 

Telegram
Telegram

Il Pirlo delle 6

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere ogni giorno, orario aperitivo, le principali notizie pubblicate sul sito!

Articolo precedenteTentano di far saltare un Postamat. Beccati dai Carabinieri
Articolo successivoCoronavirus, “dentro il COC” di Montirone, dove il servizio è H24