spirito di squadra dei giocatori della germani basket brescia
Giocatori della Germani (foto della Germani Basket Brescia)
Telegram
Telegram

Doveva essere la partita in cui ritrovare il sorriso dopo due stop consecutivi. Doveva e non lo è stato, la Pallacanestro Brescia cade male in casa di Reggio Emilia, padrona del parquet dell’Unipol Arena (casa temporanea visti i lavori al PalaBigi) dal primo all’ultimo minuto di gioco.

Basta il primo quarto alla squadra di Caja per regolare i conti con Magro e i suoi ragazzi. Un 26-6 dopo quasi 8 minuti che poteva già essere un campanello di come sarebbe stata la serata bolognese di Brescia. Infatti la Leonessa non ruggisce mai, perde 26-13 il primo quarto e quando nel secondo prova a reagire viene regolata immediatamente da un quasi perfetto Olisevicius. 40-28 a fine primo tempo.

Nella ripresa ci si aspettava la famosa sterzata psicologica, eppure Mitrou-Long, in ottima compagnia, non ingrana; mancano le idee, manca la fluidità ed ecco che Brescia ripiomba nel baratro questa volta sotto i colpi di Thompson. -23 al trentesimo e un quarto quarto ormai già scritto all’Unipol. Reggio asfalta la Germani e vince meritatamente lo scontro diretto. Per Brescia sono 6 sconfitte in 9 partite, 5 contro squadre dirette rivali. La rotta va cambiata, ora possibilmente.

Telegram
Telegram
Telegram
Telegram

Il Pirlo delle 6

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere ogni giorno, orario aperitivo, le principali notizie pubblicate sul sito!

Articolo precedenteCovid-19, nel bresciano 181 nuovi casi. 1.431 in Lombardia
Articolo successivoCovid, Regioni chiedono a Draghi di premiare i vaccinati