Telegram

Quando Giuliano Menassi si è trasferito a Shanghai per ricoprire il ruolo di amministratore delegato di Pirelli APAC alla fine del 2017 già lavorava per il produttore di pneumatici da 30 anni. Ciò nonostante, i cinque anni successivi sono riusciti a sorprenderlo comunque, in quanto ha scoperto che lo sviluppo dell’azienda continua ad avere slancio nel mercato cinese.

Con una storia di 150 anni, Pirelli vanta numerose presenze commerciali in oltre 160 Paesi e regioni. Come per molte multinazionali, la Cina è uno dei mercati più importanti per Pirelli.

L’azienda ha stabilito delle fabbriche una dopo l’altra e lo sviluppo del mercato cinese è visibile nei cambiamenti di questi stabilimenti, ha affermato Menassi.

Telegram

La fabbrica di Yanzhou, nella provincia dello Shandong, è ora tra gli stabilimenti di produzione di pneumatici Pirelli più avanzati al mondo. Lo stabilimento di Jiaozuo nella provincia dello Henan è attualmente un’eccellente base di realizzazione per prodotti di fascia alta di pneumatici per auto Pirelli e una fabbrica di riferimento di livello mondiale. Lo stabilimento di Shenzhou a Jining, nella provincia dello Shandong, dispone ora di una linea di produzione intelligente Industry 4.0 che rappresenta gli standard più elevati al mondo nella produzione di pneumatici.

“Tra questi entusiasmanti cambiamenti, il potenziale della domanda dei consumatori cinesi, la crescita dell’economia e il sostegno del governo alle imprese giocano un ruolo decisivo”, ha affermato Menassi.

Shanghai, dove Pirelli ha la sua sede APAC, è un polo internazionale per economia, finanza, commercio, spedizioni marittime e innovazione scientifica e tecnologica e il suo sviluppo economico è molto più avanzato rispetto ad altre città. Qui, Menassi può percepire la direzione di sviluppo dell’industria automobilistica cinese, che è anche uno dei settori chiave a Shanghai.

Secondo Menassi, l’industria automobilistica cinese si è sviluppata rapidamente negli ultimi anni, con un trend di crescita nel valore della produzione e un aumento della produzione automobilistica di anno in anno. Pertanto, anche Pirelli cerca di accelerare l’innovazione e la trasformazione, mentre rafforza la cooperazione con i partner locali.

Anche lo sviluppo del suo mercato dei veicoli a nuova energia è molto rapido. Con la crescente domanda di viaggi sostenibili, la produzione e la vendita di veicoli a nuova energia in Cina si sono classificate al primo posto nel mondo per sette anni consecutivi.

Approfittando di questa opportunità per sviluppare nuove tecnologie e prodotti a livello locale in Cina, Pirelli ha sviluppato la tecnologia per pneumatici ELECT TM per auto elettriche e ibride plug-in, caratterizzata da bassa rumorosità stradale, elevata autonomia della batteria e prestazioni elevate.

L’e-commerce è uno dei settori in maggior crescita in Cina e anche Pirelli ha colto appieno questa opportunità, ha affermato Menassi. L’azienda ha istituito una collaborazione strategica con piattaforme come JD, Tuhu e CAR/ZONE, che è partita dal soddisfare le esigenze sempre più “personalizzate” e “differenziate” dei consumatori, per attuare il piano strategico di Pirelli per una continua ottimizzazione del proprio portafoglio prodotti. Inoltre, potenziare le reti di vendita al dettaglio offline con piattaforme di e-commerce online aiuterà Pirelli a raggiungere un’ulteriore crescita nel mercato cinese.

“L’innovazione è il fulcro dello sviluppo di Pirelli”, ha affermato Menassi, aggiungendo che Pirelli continuerà a utilizzare tecnologie e risorse innovative globali a vantaggio dei consumatori e dei partner del mercato cinese.

Qualche anno fa, Marco Tronchetti Provera, amministratore delegato di Pirelli, ha predetto che lo slancio futuro del mondo sarebbe stato in Cina. Dopo aver assistito al rapido sviluppo del mercato cinese, Menassi ha riconosciuto che questa previsione era stata perspicace.

(Xin) © Xinhua

Telegram

Il Pirlo delle 6

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere ogni giorno, orario aperitivo, le principali notizie pubblicate sul sito!

Articolo precedenteCovid, verso il reintegro dei sanitari sospesi. Il bollettino sarà settimanale
Articolo successivoCina: commercio internazionale di beni e servizi +10% a settembre