Telegram

Un progetto che sembrava accantonato e invece c’è. Non sicuramente nuovo come ha affermato il governatore Fontana. La linea Brescia-Montichiari s’ha da fare e ci sono già i 10 milioni di euro necessari per la progettazione. Ne serviranno altri 240 poi per l’effettiva realizzazione del progetto.

A chiarire la faccenda è stato l’assessore alla mobilità Federico Manzoni dopo la riunione di mercoledì in regione durante la quale non era stato fatto alcun cenno sulla tratta Brescia – Montichiari. Inoltre l’assessore ha voluto precisare che il «nuovo» Contratto di programma Fs-Mit, che investe 14,6 miliardi per ammodernare la rete ferroviaria lombarda risale al 2012-2016.

Nel contratto 2017-2021 l’obiettivo è quello di apportare miglioramenti alle reti regionali. I 10 milioni di euro saranno investiti tra autorizzazioni ed espropri con iter abbastanza corposi, mentre i 180 milioni saranno spesi l’anno prossimo e nel 2021 gli ultimi 60. La firma del Ministro dei Trasporti Toninelli c’è, manca quella del suo collega Tria.

Telegram
Telegram

Nel contratto è prevista da Rfi l’eliminazione dei 13 passaggi a livello tra Brescia-San Zeno-Ghedi, il raddoppiamento dei binari della tratta San Zeno e Ghedi che verrà interamente elettrificata. Stazioni di Ghedi, Montirone e San Zero riqualificate e un possibile elettrificazione dell’intera linea fino a Cremona.

 

 

Telegram
Telegram

Il Pirlo delle 6

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere ogni giorno, orario aperitivo, le principali notizie pubblicate sul sito!

Articolo precedenteIl 10 marzo il via della 17esima edizione BAM
Articolo successivoItalbasket ai mondiali dopo 13 anni di assenza