Telegram

Sono oltre 160 gli ettari a canapa in Lombardia, il tutto condito da un aumento del 600% dei terreni coltivati tra 2014 e 2018. Questo è quanto afferma la Coldiretti regionale riguardo la decisione restrittiva presa dalle sezioni unite penali della Cassazione, che rischia di frenare un settore in grande sviluppo.

La canapa è una pianta versatile dai molteplici utilizzi – spiega la Coldiretti – in Lombardia oltre alla coltivazione per scopi industriali, si registrano esperienze innovative che riguardano il cibo con esempi di imprenditori agricoli che producono cracker, birra, olio per cucinare e tisane.

In Italia, nel giro di cinque anni, sono aumentati di dieci volte i terreni coltivati a cannabis sativa, dai 400 ettari del 2013 ai quasi 4000 stimati per il 2018 nelle campagne dove sono centinaia le aziende agricole che hanno investito nella coltivazione.

Telegram

In realtà, questo è un ritorno per una coltivazione che fino agli anni ‘40 ha visto l’Italia al secondo posto nella produzione di canapa al mondo (dietro soltanto all’Unione Sovietica). Il declino, continua la Coldiretti, è arrivato per la progressiva industrializzazione e l’avvento del “boom economico” che ha imposto sul mercato le fibre sintetiche, ma anche dalla campagna internazionale contro gli stupefacenti che ha gettato un’ombra su questa pianta.

Telegram

Il Pirlo delle 6

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere ogni giorno, orario aperitivo, le principali notizie pubblicate sul sito!