Telegram

Stop all’obbligo vaccinale per il personale sanitario, ma mascherina ancora sul volto. Sarebbero queste le decisioni prese nel Consiglio dei Ministri tenutosi questo lunedì pomeriggio a Palazzo Chigi.

Sul fronte delle vaccinazioni quindi, pronostico rispettato. L’obbligo non scadrà più il 31 dicembre come era in precedenza, bensì subito. Dal primo novrembe quindi, il personale sanitario non avrà più l’obbligo di immunizzarsi e saranno renitegrati tutti coloro che non hanno ricevuto il vaccino.

Come caldeggiato da più parti, dietro front invece sull’obbbligatorietà o meno di indossare le mascherine nelle strutture sanitarie. Rispetto alle voci della vigilia quindi, obbligo confermato a tutela dei più fragili: la mascherina deve continuare a essere indossata da infermieri, medici e anche visitatori delle strutture sanitarie e simili.

Telegram

Da Regione Lombardia

Sul tema si era espressa anche l’assessore regionale al Welfare Letizia Moratti, chiedendo di fatto quanto poi è avvenuto. La Regione aveva già fatto sapere che in caso di decadenza dell’obbligo avrebbe fatto valere una forte raccomandazione per l’uso almeno della mascherina chirurgica. Non sarà per il momento necessaria.

Fra i cambiamenti delle visione (e dell’informazione) che riguarda il virus, nel frattempo anche la Regione ha recepito il diradamento dei bollettini che da quotidiani divengono settimanali. A partire da questa settimana quindi, dopo due anni e mezzo di pandemia, niente più dati giornalieri ma un unico bollettino al venerdì.

Telegram

Il Pirlo delle 6

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere ogni giorno, orario aperitivo, le principali notizie pubblicate sul sito!

Articolo precedenteCina: Harbin, parco culturale rivestito di colori autunnali
Articolo successivoCina-Serbia: nuovo volo passeggeri diretto da dicembre