La maggior parte delle aziende straniere in Cina sostiene la risposta ottimizzata al Covid-19 e le prospettive economiche per il 2023 del Paese, stando a un sondaggio del principale ente di facilitazione del commercio cinese.

Secondo il Consiglio cinese per la promozione del commercio internazionale (CCPIT), tra le oltre 160 aziende, camere di commercio e associazioni straniere intervistate, il 91% è molto favorevole alla risposta ottimizzata della Cina al Covid-19.

Oltre il 99% delle aziende straniere intervistate è fiducioso sulle prospettive economiche della Cina per il 2023 e il 98,7% ha affermato che manterrà ed espanderà i propri investimenti in Cina, come mostrato dal sondaggio CCPIT.

Inoltre, l’89,8% ha affermato che manterrà le proprie catene industriali locali, mentre il 10,2% prevede di trasferire le catene industriali all’estero in Cina, osserva il sondaggio.

Le imprese straniere intervistate hanno affermato che l’economia cinese è resiliente e ha forti vantaggi competitivi globali in termini di potenziale di mercato, sistemi industriali, infrastrutture e ambiente aziendale, secondo il portavoce del CCPIT Yang Fan. (Xin) © Xinhua

Il Pirlo delle 6

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere ogni giorno, orario aperitivo, le principali notizie pubblicate sul sito!

Articolo precedenteFerito mentre taglia una pianta. Grave un 31enne
Articolo successivoCina: il primo aereo C919 inizia le 100 ore di volo di verifica