Image default
Notizie Sport

Rally di Sardegna: la Dp Autosport e Luca Bottarelli a caccia della gloria

Il Campionato Italiano rally sposa per la squa quarta tappa l’ottava prova del Mondiale. Per tale ragione il Rally di Sardegna assume ancor di più fascino e valore per i piloti ed equipaggi in gara. Al via saranno ben 92 le vetture iscritte con ben 11 Wrc Plus. Tra i partecipanti, oltre al sei volte campione mondiale Sebastien Ogier su Citroen C3 Wrc spicca la presenza di alcuni portacolori della nostra provincia. Fari puntati sulle prestazioni della DP Autosport di Alessandro Pedrocchi. Dopo lo splendido avvio di stagione con la vittoria al Rally del Ciocco e della Valle del Serchio il team camuno è stato costretto ad inseguire. La Skoda Fabia R5 affidata a Giandomenico Basso vuole tornare a ruggire. Attualmente secondo con 33 punti alle spalle di Simone Campedelli con 39, per il driver veneto quella alle porte potrebbe rivelarsi l’occasione giusta per il contro sorpasso. Non saranno invece della sfida Stefano Albertini e Danilo Fappani. Il duo della Scuderia Mirabella Mille Miglia ha deciso di non prendere parte alla trasferta in terra sarda. Una scelta a togliere di fatto un grande protagonista della corsa dei quattro mori. A cercare gloria ci sarà invece Luca Bottarelli. Il giovane rallysta bresciano impegnato nel Campionato Italiano Rally Junior sarà al via con una Ford Fiesta R2 e gradi speranze. Per Luca Bottarelli quella di Sardegna sarà tappa importante per mettersi in luce agli occhi della platea internazionale come avvenuto lo scorso anno durante la sua partecipazione al Campionato Mondiale Junior. Il via della corsa avverrà quest’oggi alle ore 17 con la classica super speciale di Ittiri Arena (2 km). Il rally di Sardegna avrà un percorso composto da 19 prove speciali suddivise in tre tappe per complessivi 313,04 km cronometrati.