Restart
6chic | grafica . internet . stampa . visual
Demo banner - Articolo top+bottom desktop
Demo banner - Articolo top+bottom/Home mobile e Sidebar desktop/mobile 300x250
Telegram
Restart
6chic | grafica . internet . stampa . visual

E’ già tempo di scioperi. Il primo giorno di scuola, è ormai arrivato per moltissimi studenti, ma non si è fatto ancora in tempo ad abituarsi alla sveglia presto, che è già arrivato il momento delle prime lezioni a rischio.

Mercoledì 18 infatti, è stato indetto uno sciopero della scuola da parte di svariati sindacati, capitanati dalla Federazione Unicobas Scuola, che interesserà il personale ATA e tutti gli insegnanti di ruolo e non. I sindacati, già nel mese di agosto avevano preannunciato diverse manifestazioni per i mesi di settembre e ottobre, che quindi, si prospettano caldissimi.

Così, questo sciopero del 18 settembre sembra essere solo il primo di una lunga serie. Le motivazioni ? Si legge nel comunicato di Unicobas, l’importanza del diritto all’assunzione dei precari ATA, al fine di completare gli organici e di avere supplenti in caso di malattia, e il ripristino dei posti tagliati dalla riforma Gelmini.

6chic | grafica . internet . stampa . visual
Demo banner - Articolo top+bottom desktop
Restart
6chic | grafica . internet . stampa . visual
Demo banner - Articolo top+bottom/Home mobile e Sidebar desktop/mobile 300x250
Restart
Telegram

Infine, tra le altre, troviamo gli aumenti retributivi e l’incremento della retribuzione della seconda posizione economica, puntando alla parificazione salariale.

Demo banner - Articolo top+bottom desktop
6chic | grafica . internet . stampa . visual
Restart
Telegram
Restart
Demo banner - Articolo top+bottom/Home mobile e Sidebar desktop/mobile 300x250
6chic | grafica . internet . stampa . visual