Telegram
Telegram

Il suo centro di spaccio era il parco Marcolini di Manerbio che aveva praticamente trasformato nel punto di riferimento di molti giovani in cerca di sostanze stupefacenti come hashish e cocaina. Quest’uomo classe 1995 inrealtà è di Alfianello, un operaio di origine marocchina cui però un solo stipendio evidetemente non bastava.

A destare i sospetti dei Carabinieri sono stati i continui contatti che il pusher aveva con tantissimi giovani, in particolar modo nei fine settimana. La routine era sempre la stessa: parcheggiava la sua automobile nei pressi del giardino pubblico e li aspettava i suoi compratori.

Proprio durante uno di questi appostamenti a bordo della macchina da dove spacciava hanno deciso di intervenire i militari. Una prima perquisizione ha permesso di recuperare cinque dosi di cocaina che il ragazzo teneva ben nascoste negli slip e le successive verifiche nella sua abitazione ha portato al sequestro di 238 grammi di hashish, bilancino e vario materiale per il confezionamento.

Telegram
Telegram

Arrestato in flagranza di reato è stato processato per direttissima e condannato a un anno e due mesi di reclusione con pena sospesa.

Telegram
Telegram

Il Pirlo delle 6

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere ogni giorno, orario aperitivo, le principali notizie pubblicate sul sito!

Articolo precedenteUbriaco in bici causa un’incidente, 40 giorni di prognosi e multa
Articolo successivoRistoranti e bar, Coldiretti: “Una boccata d’ossigeno”