Tacconi shock, frasi razziste: “Vicini non mi faceva giocare perché ero fascista”

Telegram
Telegram

Tacconi shock, frasi razziste: “Vicini non mi faceva giocare perché ero fascista”

Caduta di stile e frasi razziste e politicamente scorrette quelle espresse dall’ex portiere della Juventus e della Nazionale Italiana al rientro dal funerale di Azeglio Vicini, suo commissario tecnico ai tempi di Italia ’90. Con lui in macchina anche Alfredo Brighenti all’epoca dei mondiali di casa collaboratore del ct prematuramente scomparso. Immediate le scuse dell’ex calciatore: “Stavamo solo scherzando”

Telegram
Telegram

Il Pirlo delle 6

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere ogni giorno, orario aperitivo, le principali notizie pubblicate sul sito!

Articolo precedenteE’ morto Eligio Butturini, il papà del Rally 1000 Miglia
Articolo successivoDiretta Stadio per Brescia-Parma: sabato dalle 14.15 in diretta