Ha minacciato una cassiera con una pistola, rivelatasi poi finta, per farsi consegnato il denaro in cassa. Poi ha tentato di fuggire ma all’esterno del supermercato c’erano gli agenti della Squadra Mobile della Questura di Brescia che lo hanno immediatamente bloccato.

È accaduto nei giorni scorsi, all’ora di chiusura, in un supermercato di Puegnago del Garda.

L’omo da qualche tempo era “attenzionato” dagli agenti agenti in quanto sospettato di altre rapine analoghe avvenute nelle ultime settimane in provincia.

Anche questa volta aveva colpito travisato da un passamontagna e con una pistola che si è poi rivelata una riproduzione di un vero revolver.

Nella sua auto, parcheggiata nei dintorni del supermercato che aveva preso di mira, gli agenti hanno trovato anche altri elementi utili al travestimento e camuffamento, come una parrucca, calze da donna, un binocolo, una torcia.

L’uomo è stato arrestato in flagranza di reato. Il giudice, in attesa del processo, ha convalidato i fermo e disposto li arresti domiciliari

Il Pirlo delle 6

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere ogni giorno, orario aperitivo, le principali notizie pubblicate sul sito!

Articolo precedenteMedicina tradizionale cinese sempre più apprezzata a Malta
Articolo successivoAccademico italiano aspira a costruire ponti tra Paesi e culture