Telegram
Telegram

Due operai hanno perso la vita in un deposito di azoto dell’ospedale Humanitas che si trova a Pieve Emanuele nel Milanese. Stando alle prime notizie che arrivano dall’ospedale milanese sembra che almeno uno dei due lavoratori fosse di origine bresciana, mentre l’altro sebbene fosse indiano era residente nella nostra provincia.

Stando a quanto riporta l’Ansa su informazione dei Vigili del Fuoco i due, lavoratori di una ditta esterna, sono deceduti a causa di ustioni da congelamento. Le cause sono in via di accertamento.

Sul posto è giunto il personale del 118, vigili del fuoco, Carabinieri e polizia locale.

Telegram
Telegram

I due operai di 42 e 46 anni erano arrivati con un furgone all’Humanitas e stavano lavorando nel deposito, secondo una prima ricostruzione, per una fornitura di azoto liquido, quando si sarebbe verificata una perdita che li ha investiti, causando le fatali ustioni da congelamento.

Dopo l’accaduto il nosocomio ha rilasciato una nota di cordoglio: “Humanitas esprime profondo cordoglio e vicinanza alle famiglie delle due vittime del grave incidente di stamani. L’incidente è avvenuto durante il rifornimento dell’impianto della società specializzata nella fornitura di gas azoto per attività di ricerca. Humanitas si è messa immediatamente a disposizione delle autorità per contribuire a chiarire la dinamica di quanto accaduto”.

Telegram
Telegram

Il Pirlo delle 6

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere ogni giorno, orario aperitivo, le principali notizie pubblicate sul sito!

Articolo precedenteSabato chiude la campagna abbonamenti del Brescia Calcio
Articolo successivo“Greta non poteva essere salvata”, la perizia legale