6chic | grafica . internet . stampa . visual
Restart
Demo banner - Articolo top+bottom desktop
Telegram
6chic | grafica . internet . stampa . visual
Demo banner - Articolo top+bottom/Home mobile e Sidebar desktop/mobile 300x250

“In passato le donne che denunciavano il loro carnefice rimanevano inascoltate e precipitavano in un abisso ancora più profondo di quello dal quale provenivano. Con il ‘Codice Rosso’ abbiamo voluto offrire la certezza di un aiuto. I dati ci mostrano che qualcosa inizia a funzionare meglio che in passato”.

Così il premier Giuseppe Conte in un messaggio per la presentazione del rapporto “Un anno di Codice Rosso”. “Siamo consapevoli che il ‘Codice rosso’ non è e non può essere una panacea: i dati sui femminicidi ci dicono che il percorso da fare è ancora lungo”.

“Il Codice – prosegue Conte – è solo un tassello fondamentale importantissimo che riguarda il momento in cui la violenza è già avvenuta: non basta. Un intervento serio richiede tempo, un approccio sinergico e la consapevolezza che la strada per invertire darà i suoi frutti ma nel tempo ed è questa la strada che come governo, insieme ai ministri, ci impegniamo a percorrere”, conclude il premier.

Demo banner - Articolo top+bottom desktop
Restart
6chic | grafica . internet . stampa . visual
Demo banner - Articolo top+bottom/Home mobile e Sidebar desktop/mobile 300x250
6chic | grafica . internet . stampa . visual
Telegram
Restart

© Agenzia Nova – Riproduzione riservata

Demo banner - Articolo top+bottom desktop
Restart
6chic | grafica . internet . stampa . visual
Telegram
6chic | grafica . internet . stampa . visual