Dal prossimo 18 marzo, Brescia avrà un monumento in memoria delle vittime del covid. Ad annunicarlo è stata l’amministrazione comunale che ha fissato in quella data, giorno in ricordo di ha perso la vita a causa del virus, l’inaugurazione.

Si tratterà di una statua che troverà dimora nel cimitero Vantiniano di Brescia, lungo il viale di accesso principale. Alla cerimonia di marzo sarà presente anche il generale Francesco Paolo Figliuolo, commissario straordinario per l’emergenza sanitaria.

L’opera sarà realizzata dallo sculture bresciano Giuseppe Bergomi. “Il maestro Bergomi, scultore di fama internazionale, realizzerà senz’altro un’opera in grado di lasciare un importante segno in ricordo dei drammatici eventi che ci hanno colpito e di tutte le vittime della pandemia” il commento dell’assessore Valter Muchetti, che ha proposto il nome dell’artista alla Giunta.

Bergomi ha subito accettato, confidando di aver concepito un’opera in grado di rappresentare la particolare condizione di fragilità e insicurezza vissuta in quei mesi duri, quando la natura da amica sembrava diventata una nemica e quando la scienza non poteva che brancolare nel buio. Il titolo sarà “Cacciata dal Paradiso terrestre”.

Il Pirlo delle 6

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere ogni giorno, orario aperitivo, le principali notizie pubblicate sul sito!

Articolo precedenteL’eredità della Via della Seta attraverso la pittura virtuale
Articolo successivoCina: Festa di primavera libera potenziale consumi