Telegram
Telegram

La siccità non molla, il caldo non si arresta e la situazione inizia a diventare potenzialmente grave sotto diversi punti di vista. Per questo motivo Acque Bresciane ha inviato una nota a tutti i Comuni della Provincia di Brescia con la richiesta di adottare ordinanze che riducano il consumo dell’acqua potabile, limitandone l’utlizzo ai soli scopi alimentari, domestici e
igienici.

“Abbiamo constatato che nell’ultimo periodo di osservazione il livello dei consumi giornalieri, rapportato alla scarsa disponibilità delle risorsa idrica, era in continuo aumento – ha detto il direttore di Acque Bresciane Paolo Saurgnani – una tendenza che, stante le previsioni metereologiche attuali, induce a una maggiore attenzione da parte di tutti e un controllo sempre più accurato sui territori”.

L’abbassamento dei livelli falda, delle portate delle sorgenti e dei livelli dei bacini lacustri (senza trascurare il già citato aumento dei consumi) portano a mantenere alta l’attenzione sull’utilizzo e controllo della risorsa al fine di garantire la continuità del servizio e un corretto soddisfacimento dei fabbisogni primari della popolazione.

Telegram
Telegram
Telegram
Telegram

Il Pirlo delle 6

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere ogni giorno, orario aperitivo, le principali notizie pubblicate sul sito!

Articolo precedenteNell’anniversario del ritrovamento, visite gratis alla Vittoria Alata
Articolo successivoLa sanità lombarda punta all’ecosostenibilità