Anche quest’anno è stata organizzata, grazie alla sensibilità della garante dei detenuti e alla rete solidale dei volontari, una raccolta per confezionare 450 pacchi di Natale, destinati alle persone recluse negli istituti di pena bresciani.
All’iniziativa hanno partecipato con entusiasmo molte realtà associative donando pasta, cioccolata, biscotti, latte, caffè, tè, sale, etc… da inserire nei pacchi di Natale.

I biglietti di auguri fatti dai bambini nelle scuole

Completano il pacco, come accade già da diversi anni, i biglietti con gli auguri di Natale dei bambini e delle bambine delle scuole, cittadine e non solo. Le scuole e i centri coinvolti, che nel corso degli anni sono divenuti sempre più numerosi, sono: CFP Educo; Ic Rezzato; Ic Toscolano Maderno; Scuola dell’infanzia S. Antonio – Chiusure; Scuola primaria Anna Frank – Muratello – Ic di Nave; Scuola primaria Bellini – Buffalora – Ic Est 3; Scuola primaria Canossi e scuola media Bettinzoli – Ic Rinaldini Sud 3; Vivi il quartiere Agoghé e La nuvola nel Sacco.

I pacchi e gli auguri speciali dei bambini verranno consegnati in carcere il 21 dicembre.

Le realtà coinvolte

  • Associazione Amici di Bottonaga
  • Associazione Balconi Azzurri
  • Associazione Carcere a Territorio
  • Associazione Cibo per Tutti
  • Associazione la Gabbianella
  • Associazione Marmosso
  • Associazione Pane dal Cielo
  • Associazione Vol.ca
  • Banco Alimentare
  • Centro Culturale Islamico
  • CFP Educo
  • Cooperativa Alborea
  • Cooperativa di Bessimo
  • Cooperativa Il Mosaico
  • Grossi Carta
  • Le formichine
  • Oratorio di Santa Maria in Silva
  • Oratorio S. Afra
  • Ordine madrine carcerati di Rezzato
  • Punti Comunità di Brescia
  • SP Food Shop

Il Pirlo delle 6

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere ogni giorno, orario aperitivo, le principali notizie pubblicate sul sito!

Articolo precedenteMassetti, “nel 2022 numeri da pre pandemia ma…”
Articolo successivoCina: Yiwu, capitale mondiale dei piccoli prodotti