Il Brescia va a caccia della vittoria che vorrebbe dire primato, Lecce permettendo. Inzaghi privo di Adorni, Behrami e Sabelli. Gioca Palacio e Bajc con Tramoni in panchina. Al Rigamonti, dove non si vince da oltre 100 giorni, arriva l’Ascoli tra le squadre più in forma del campionato

Le formazioni ufficiali

BRESCIA (4-3-1-2) Joronen; Karacic, Cistana, Mangraviti, Pajac; Bisoli, Van de Looi, Lèris; Jagiello; Palacio, Bajic.

In pachina: Andrenacci, Perilli, Papetti, Andreoli, Bertagnoli, Proia, Spalek, Tramoni, Bianchi, Ayè, Moreo.

Allenatore: Inzaghi

ASCOLI (4-3-1-2) Leali; Salvi, Botteghin, Quaranta, Falasco; Collocolo, Buchel, Saric; Maistro; Tsadjout, Bidaoui.

In panchina: Guarna, D’Orazio, Tavcar, Baschitotto, Paganini, Ricci, Dionisi, Iliev, Eramo, Palazzino, Caligara, De Paol.

Allenatore: Sottil (in panchina Cristaldi)

ARBITRO: Di Martino di Teramo

La cronaca:

In un solo colpo il Brescia ritrova la vittoria in casa e il primato in classifica. Tutto nel segno di Rodrigo Palacio. Vantaggio del Brescia al 19′ con Palacio: l’attaccante chiudeva in gol una triangolazione con Bisoli dopo un’azione corale. Al 42′ traversa dell’Ascoli: gran tiro di Falasco e miracolo di Joronen. Nel primo tempo grande prestazione del Brescia con la pecca di non aver trovato il gol del raddoppio. Gol che arrivava in apertura di seconda frazione. A segnarlo era ancora Palacio con una giocata strappa applausi in piena area piccola. Stop e girata in un fazzoletto, pazzesco!

Il Pirlo delle 6

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere ogni giorno, orario aperitivo, le principali notizie pubblicate sul sito!

Articolo precedenteDraghi: “Non prorogheremo lo stato d’emergenza”
Articolo successivoDa venerdì arriva anche a Brescia Novavax