Telegram

Brescia Femminile, fine del sogno: lo scudetto va alla Juventus

Si ferma sul più bello la corsa del Brescia Calcio Femminile allo scudetto. Si ferma a undici metri dalla gloria, dalla felicità per un traguardo che la squadra del patron Giuseppe Cesari avrebbe certamente e ampiamente meritato. A cucirsi sulla maglia il tricolore è la Juventus delle tante ex. A Novara è il club bianconero ad esultare lasciando a quello biancoazzurro solo lacrime per piangere. Lacrime a fiumi soprattutto per Federica Di Criscio: suo l’errore decisivo dal dischetto. Sportivamente il tricolore sarebbe dovuto essere assegnato a metà per la caparbietà e la volontà messe in campo in finale e per tutta la stagione dalle ragazze di Gianpiero Piovani. Ma la legge del calcio spesso è impietosa e non guarda in faccia a nessuno. Nella serata dello spareggio è l’equilibrio a regnare sovrano. 90′ minuti, quelli dello stadio Silvio Piola, a decretare uno zero a zero ricco tuttavia di emozioni come la traversa dell’ex Bonansea e le parate di Giuliani, estremo bianconero. Equilibrio a regnare anche nei tempi supplementari con la lotteria dei rigori a sorridere alla Juventus e condannare il Brescia Calcio Femminile al secondo posto. Le lacrime rimangono come stampati nella mente dei tifosi ed appassionati rimangono le gioie che questa squadra ha saputo regalare.

Telegram

Il Pirlo delle 6

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere ogni giorno, orario aperitivo, le principali notizie pubblicate sul sito!