(Photo credit by Brescia Calcio BSFC)
Telegram

Il Brescia esce sconfitto dalla sfida di San Siro con il Milan. Queste le pagelle della redazione di Elive Brescia.TV:

JORONEN 8: Il Brescia ha un signor portiere, un giocatore di qualità, classe e affidabile. Per un’ora spettatore non pagante, nel finale apre un conto con Piatek fermando uno dei bomber della Serie A. MONUMENTALE

SABELLI 6: Meriterebbe qualcosa di più per quando fatto vedere in fase di spinta. Va vicino al gol con Donnarumma a negargli la gioia della rete. Ma sulla coscienza ha il gol vittoria del Milan perdendosi Calhanoglu. SUFFICIENTE

Telegram

CHANCELLOR 6,5: Altra ottima prestazione del gigante venezuelano. Di testa le prende praticamente tutte, in difesa e quando si sgancia in attacco. Anche se non bello da vedere è sempre efficace. MINISTRO DELLA DIFESA

CISTANA 6: Nel primo tempo è in difficoltà. San Siro si fa sentire nella testa e nelle gambe del giovane difensore. Nella ripresa molto meglio fermando più volte con determinazione le offensive del Milan. IN CRESCITA

MARTELLA 5,5: Esce per infortunio dopo il vantaggio del Milan. Fino a quando è in campo perde spesso e volentieri i duelli con Suso. RIMANDATO

MATEJU 5,5: Entra e debutta in Serie A a San Siro, non certo cosa da poco. Gli capita dalle sue parti Suso, il migliore dei suoi. Come Martella arriva spesso in ritardo a fermare l’avversario. DA RIVEDERE

DESSENA 6,5: Non la prestazione di Cagliari ma la sostanza e la grinta sono marchio di fabbrica del parmense. Calabria gli nega il gol che poteva diventare storia. MARTELLO

BISOLI 5,5: L’errore da un metro dalla porta è da matita rossa e poteva valere un pareggio che il Brescia meritava. Corre e lotta come sempre ma il risultato è diverso rispetto all’esordio. STANCO

TONALI 5: Il talento classe 2000 stecca alla prima a San Siro. Poco aiutato dai compagni sbaglia molto, spesso in fase d’impostazione. La pressione si è fatta sentire, l’attesa sulla sua prestazione anche. E’ giovane e molto forte, diamogli tempo. SCARICO

SPALEK 5,5: Sfodera la sua solita prestazione di cuore e grinta. Pecca, come sempre di qualità al momento dell’ultimo passaggio. Nella ripresa per ben due volte si fa pescare in fuorigioco in ripartenza facendo letteralmente infuriare Corini. MALINO

DONNARUMMA 5,5: Alfredo non batte l’omonimo Gianluigi. Si vede poco in fase di conclusione ma lavora tanto per la squadra. Poche occasioni per lui per graffiare ma i gol li ha sempre fatti e continuerà a farli. POCO AIUTATO

TORREGROSSA 6: Gioca dal primo minuto dopo un periodo di stop per infortunio. Fino a quando rimane in campo tiene botta facendo vedere di essere un giocatore utile alla causa del Brescia per la categoria. Nel finale di prima frazione si fa male di nuovo. DI CRISTALLO

AYE’ 5,5: Entra nella ripresa al posto di Torregrossa. Meglio di Cagliari ma c’è ancora molto da fare. Si intravedono alcune qualità ma il calcio italiano non attende. DA RIVEDERE ANCORA

CORINI 6: Il Brescia non sfigura davanti a 60 mila spettatori e contro un avversario blasonato come il Milan. La squadra tiene bene il campo lottando su ogni pallone. I due cambi forzati di Martella e Torregrossa gli complicano i pani. Tre punti in due gare in trasferta, la mano del Genio si vede eccome anche nella sconfitta. CONDOTTIERO

Telegram

Il Pirlo delle 6

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere ogni giorno, orario aperitivo, le principali notizie pubblicate sul sito!