Telegram
Telegram

In attesa che la trattativa per Giangiacomo Magnani giunga alla sua conclusione il Brescia prepara altre mosse di mercato. L’arrivo del centrale di proprietà del Sassuolo è questione di poco. L’auspicio di Eugenio Corini è avere il nuovo pilastro della retroguardia biancoazzurra già a disposizione venerdì mattina, giunto il tempo di farlo salire con i nuovi compagni per la partenza del ritiro in Austria dove il Brescia vi rimarrà dal 4 al 9 agosto. Determinante è risultato essere il via libera dato alla Juventus a vantare sul classe ’95 il diritto di recompra fissato a 10 milioni. Qualcuno l’ha interpretata una mossa pro-Tonali da parte dei bianconeri. A sgombrare il campo da equivoci ci ha pensato Massimo Cellino: “Tonali un giocatore che non ha prezzo e non si vende. Brescia è la sua casa”. Un messaggio indirizzato a più interlocutori tra questi anche la Fiorentina. Il club viola insiste per intavolare una trattativa per il mediano di Lodi con risposta negativa del Brescia. Tra i due club il dialogo è comunque aperto per quanto riguarda la cessione di Federico Ceccherini. Brescia a puntare ad un agosto da fuochi d’artificio. A centrocampo fari puntati su Luca Valzania dell’Atalanta come ideale sostituto dell’infortunato Emanuele Ndoj. Buone le notizie per il centrocmapista albanese: nessuna operazione ma un ciclo di terapie conservative. Per lui stop di circa tre mesi. L’attesa per l’inserimento di un nuovo innesto in attacco è destinata a protrarsi almeno fino agli ultimi giorni di mercato. Martedì dopo due giorni di riposo la squadra è tornata ad allenarsi. Oltre a Ndoj fermi Dessena e Andrenacci per affaticamento. Annunciato un nuovo test match: il 10 agosto a Mantova sfida internazionale con il Valladolid con fischio d’inizio alle 18.30.

Telegram
Telegram

Il Pirlo delle 6

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere ogni giorno, orario aperitivo, le principali notizie pubblicate sul sito!

Articolo precedenteOspedale di Montichiari: dalla farmacia furto per centomila euro
Articolo successivoGussago: manette ai polsi per due maxi spacciatori