Telegram

Ormai da settimane si parla dell’annunciato aumento delle bollette: +45% per l’elettricità e +30% per il gas. Aumenti dovuti ai prezzi delle materie prime verso i massimi storici a causa della ripresa post pandemia e della difficoltà di approvvigionamento.

Fin da subito il Governo ha espresso la volontà di ammortizzare, per quanto possibile, questa stangata e ora l’Arera (Autorità di regolazione per energia reti e ambiente) l’ha quantificata.

“L’Autorità è intervenuta annullando transitoriamente gli oneri generali di sistema in bolletta e potenziando il bonus sociale alle famiglie in difficoltà, grazie al decreto di urgenza del Governo che ha stanziato le risorse necessarie, con ciò consentendo di attutire l’impatto su 29 milioni di famiglie e 6 milioni di microimprese – scrive Arera – Applicando ai numeri di oggi le misure varate dall’Esecutivo, valide per il prossimo trimestre, l’aumento per la famiglia tipo in tutela sarà infatti ridotto a +29,8% per la bolletta dell’elettricità e a +14,4% per quella del gas (grazie anche alla riduzione dell’Iva contenuta nel decreto)”.

Telegram

Inoltre per oltre 3 milioni di nuclei familiari aventi diritto ai bonus di sconto per l’elettricità e per 2,5 milioni che fruiscono del bonus gas, in base all’Isee, gli incrementi tariffari sono stati sostanzialmente azzerati dal decreto.

Per entrare nel merito del provvedimento preso dal Governo, sono in totale 3 i miliardi di euro messi sul piatto. La maggior parte (2.5 miliardi) per l’azzeramento degli oneri generali di sistema per il prossimo trimestre e 500 milioni circa al potenziamento dei bonus.

Secondo un’analisi di Facile.it in Lombardia lo scorso anno le tariffe sono diminuite, ma complice le lunge permanenze in casa causa covid e restrizioni si è consumato e quindi speso di più. Il bilancio è in chiaroscuro: la bolletta elettrica è salita del 6,5% e ha raggiunto i 506 euro. È andata relativamente meglio invece, sul fronte del gas: i consumi, nonostante i lockdown, sono rimasti sostanzialmente stabili e i lombardi hanno così potuto beneficiare in pieno del calo delle tariffe spendendo, in media, 873 euro. Nonostante questo, però, la bolletta del gas risulta essere la quarta più alta d’Italia.

Complessivamente, quindi, tra luce e gas, nel 2020 le famiglie lombarde hanno messo a budget 1.378 euro, vale a dire l’11,2% in più rispetto alla media nazionale. E per il 2021 il conto potrebbe essere ben più salato.

Il Pirlo delle 6

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere ogni giorno, orario aperitivo, le principali notizie pubblicate sul sito!

Articolo precedente“Greta non poteva essere salvata”, la perizia legale
Articolo successivoTragedia di Salò, giudizio immediato il 10 novembre per i due tedeschi