Caro energia e nucleare, Salvini: “Niente veti ideologici”
Telegram

“L’Italia come seconda potenza industriale d’Europa non può permettersi di ricorrere gli altri per la luce e per il gas. Un inverno al freddo e al bui con il covid è impensabile”. Queste sono le parole utilizzate dal segretario della Lega Matteo Salvini in visita oggi nella Fonderia di Torbole per un incontro in cui il tema è stato il caro energia che sta mettendo in ginocchio l’industria.

“Sto lavorando personalmente con i Ministri, con le associazioni, con le imprese, con Eni e con Enel per ridurre le bollette della luce e del gas per le famiglie e per le imprese perché altrimenti le imprese chiudono” ha proseguito Salvini, che poi è ritornato sul dibattuto tema del nucleare.

“La Francia ha 56 reattori nucleari quindi occorre ripartire con la ricerca del nucleare pulito, sicuro e di ultima generazione che non produce scorie e inquinamento – ha detto Salvini – Però oggi occorre intervenire per tagliare le tasse. Si tratta di una vera e propria emergenza nazionale al pari del covid”.

Telegram
Telegram

Il Pirlo delle 6

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere ogni giorno, orario aperitivo, le principali notizie pubblicate sul sito!

Articolo precedenteCaro energia, Guidesi: “Intervenire subito”
Articolo successivoQuarantena ridotta dopo terza dose, Fontana: “rifletterci”