Il commercio estero di beni della Cina è aumentato dell’8,6% su base annua a 38.340 miliardi di yuan (circa 5.780 miliardi di dollari) durante i primi undici mesi del 2022, come mostrano oggi i dati ufficiali.

Le esportazioni sono aumentate dell’11,9% anno su anno a 21.840 miliardi di yuan, mentre le importazioni sono aumentate del 4,6% rispetto al 2021 a 16.500 miliardi di yuan, secondo l’Amministrazione generale delle dogane.

Da gennaio a novembre, il commercio della Cina con l’Associazione delle nazioni del sud-est asiatico, l’Unione europea e gli Stati Uniti è cresciuto rispettivamente del 15,5%, 7% e 4,8%.

Nel periodo, il commercio della Cina con i Paesi della Belt and Road è salito del 20,4% su base annua, a 12.540 miliardi di yuan.

Le imprese private hanno registrato aumenti nelle importazioni e nelle esportazioni del 13,6% rispetto a un anno fa, a 19.410 miliardi di yuan nei primi undici mesi, rappresentando il 50,6% del totale del Paese. (Xin) © Xinhua

Il Pirlo delle 6

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere ogni giorno, orario aperitivo, le principali notizie pubblicate sul sito!

Articolo precedenteCina: il settore dei corrieri registra una ripresa accelerata
Articolo successivoCina: la raccolta di radici di loto secche nel sud