Le autorità cinesi hanno emesso una linea guida per sostenere la costruzione di una rete idrica nazionale, nel contesto degli sforzi del Paese per migliorare la capacità di tutelare la sicurezza dell’acqua.

Il documento generale, pubblicato congiuntamente dal Comitato centrale del Partito comunista cinese e dal Consiglio di Stato, guida i lavori del Paese nella costruzione di una rete idrica nazionale durante il periodo 2021-2035.

Entro il 2025, la Cina svilupperà una serie di grandi progetti che riguardano la rete idrica nazionale, e intensificherà gli sforzi per rafforzare gli anelli deboli nell’allocazione delle risorse idriche, nell’approvvigionamento idrico urbano e rurale, nel controllo e nel drenaggio delle inondazioni, nella protezione ecologica dell’acqua e nelle reti idriche intelligenti, si legge nella linea guida.

Secondo il documento, il livello di intelligenza dei progetti per le reti idriche migliorerà, e, per allora, sarà ottimizzata anche la capacità del Paese di garantire la sicurezza dell’acqua.

Gli obiettivi a lungo termine, che si estendono fino al 2035, comprendono la realizzazione di una rete idrica nazionale, la creazione di reti idriche a livello provinciale, municipale e di contea, e la promozione di un sistema nazionale di sicurezza dell’acqua che soddisfi i requisiti per la realizzazione della modernizzazione socialista, si legge nel documento. (Xin) © Xinhua

Articolo precedenteCina: primo trimestre, aumento utili Meituan grazie a ripresa consumi
Articolo successivoCina: bambina francese con rara malattia realizza “sogno sui panda”