A Shenzhen, nella provincia del Guangdong, le cabine per i test di acido nucleico vengono convertite in sale di consultazione per i malati di febbre. Questi cambiamenti sono tra gli ultimi sforzi delle città cinesi per far fronte al crescente numero di casi di Covid-19.

Per alleviare la crescente pressione sugli ospedali, diversi distretti della città della Cina meridionale stanno trasformando le loro postazioni per test in sale di consultazione che possono ricevere pazienti con febbre e dove è possibile prescrivere medicinali di base, secondo funzionari e residenti.

Nel distretto di Futian, secondo l’ufficio sanitario del distretto, 53 stazioni di questo tipo sono state utilizzate come sale di consultazione della febbre. Nel distretto di Bao’an, 66 centri sanitari comunitari si sono impegnati in progetti simili per riutilizzare le stazioni di test inattive.

Le sale di consultazione di 4 metri quadrati possono ospitare un medico e un paziente alla volta e sono dotate di apparecchiature per la disinfezione e un sistema di ventilazione. Le loro posizioni strategiche hanno reso conveniente per i residenti che soffrono di febbre farsi curare, ha affermato Chen Biqin, direttore di un centro sanitario comunitario a Futian.

Molte cabine per i test di acido nucleico sono diventate superflue dopo che la Cina ha ridotto i test obbligatori. Oltre alle sale di consultazione, alcune sono state anche convertite in sale per le vaccinazioni, secondo la società che fornisce le cabine a Shenzhen.

Di fronte a un afflusso di pazienti con febbre negli ultimi giorni, molte città cinesi si sono affrettate ad aprire più cliniche per la febbre e fare scorta di medicinali. Guangzhou, capoluogo della provincia del Guangdong, ha aumentato il numero di cliniche per la febbre negli ospedali da 114 a 199, poiché gli esperti stimano che l’epidemia di Covid-19 della città raggiungerà il picco all’inizio di gennaio.

La scorsa settimana, una clinica per la febbre temporanea con quattro sale di consultazione è stata messa in funzione presso il Guang’an Gymnasium nel distretto Xicheng di Pechino, è dotata di una farmacia temporanea e di un magazzino di medicinali, che fornisce farmaci e materiali antipiretici a sufficienza. (Xin) © Xinhua

Il Pirlo delle 6

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere ogni giorno, orario aperitivo, le principali notizie pubblicate sul sito!

Articolo precedenteLa Cina seleziona le città più felici del 2022
Articolo successivoGreenpiadi atto finale, la premiazione