Il terzo lotto di campioni sperimentali scientifici spaziali proveniente dalla stazione spaziale cinese Tiangong è arrivato ieri a Pechino, dopo il ritorno dell’equipaggio di Shenzhou-14.

I campioni sperimentali rientrati sulla Terra comprendono tre confezioni fredde di riso e Arabidopsis e una borsa con quattro scatole di materiali privi di contenitore e sono stati consegnati al Centro di tecnologia e ingegneria per l’utilizzo dello spazio dell’Accademia cinese delle scienze.

I semi dei due campioni di piante sono stati sottoposti a un processo di coltivazione di 120 giorni su Tiangong. Gli scienziati analizzeranno gli effetti che la microgravità nello spazio ha avuto sui campioni, secondo l’accademia.

L’armadio per esperimenti per materiali privi di contenitori nel modulo centrale Tianhe della stazione è il primo della Cina e il secondo al mondo nel suo genere ad essere utilizzato in orbita, è operativo nello spazio da più di 590 giorni e ha completato esperimenti in orbita su sette scatole di materiali.

Gli scienziati hanno ottenuto una grande quantità di dati attraverso gli esperimenti in orbita, che li aiuteranno a intensificare la ricerca sullo sviluppo di nuovi materiali sulla Terra, ha riferito l’accademia.

La capsula di ritorno dell’astronave con equipaggio Shenzhou-14, che trasportava i taikonauti Chen Dong, Liu Yang e Cai Xuzhe, è atterrata domenica al sito di atterraggio di Dongfeng nella regione autonoma della Mongolia Interna della Cina settentrionale, dopo aver completato una missione di sei mesi nella stazione spaziale. (Xin) © Xinhua

Il Pirlo delle 6

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere ogni giorno, orario aperitivo, le principali notizie pubblicate sul sito!

Articolo precedenteCina: nello Xinjiang inizia una nuova stagione sciistica
Articolo successivoSi torna sugli sci, sul Tonale vegliano i Carabinieri