La stagione sciistica bresciana è pronta a entrare nel vivo: dopo il primo weekend in Tonale è pronto ad aprire anche il Presena, ancora qualche giorno d’attesa invece per il Maniva che dovrebbe accendere gli impianti il 15.

Nel frattempo in alta Val Camonica è ripartito anche il servizio di vigilanza e soccorso dei Carabinieri sulle piste. I militari saranno impegnati, come negli scorsi anni, a vegliare sulle piste del comprensorio nel tentativo di prevenire gli infortuni o in genere comportamenti scorretti e pericolosi. Obiettivo: divertirsi in sicurezza.

Vigilanza, ma come detto anche soccorso. Durante la stagione 2021 gli interventi di questo tipo erano stati in tutto 225 e nello scorso fine settimana ben 4. Sempre nel 2021 i Carabinieri della Stazione di Ponte di Legno avevano assicurato sulle piste da sci, in aggiunta alle ordinarie e quotidiane attività di controllo del territorio, due servizi al giorno (con l’impiego di 4 militari specializzati) per complessivi 130 giorni e quasi 1000 ore di attività per ogni singolo sciatore.

Oltre all’alta valle, il servizio di vigilanza e soccorso delle piste sarà garantito nel comprensorio di Borno – Monte Altissimo.

Il Pirlo delle 6

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere ogni giorno, orario aperitivo, le principali notizie pubblicate sul sito!

Articolo precedenteCina: tornano sulla Terra campioni di esperimenti scientifici
Articolo successivoDiscriminarono due dipendenti: condanna per il Sindaco di Calcinato