CARO VITA AUMENTO COSTI AUMENTI SPESE SPESA BENI DI PRIMA NECESSITA' CIBO SCONTRINO SCONTRINI FAMIGLIA ALIMENTI PRIMA NECESSITA'

Dal potenziamento del bonus psicologico all’introduzione del reddito alimentare, fino alla proroga al 31 marzo del lavoro agile per i soggetti fragili. Sono alcune delle proposte oggetto di riformulazione, in vista dell’approvazione della legge di Bilancio in Aula.

La manovra, secondo quanto stabilito dalla conferenza dei capigruppo, arriverà in Aula alla Camera dei deputati domani mattina, mentre il via libera al testo, probabilmente con la fiducia, arriverà il 23 dicembre. Salta lo scudo penale per i reati tributari, dal momento che la maggioranza non ha presentato alcuna proposta di modifica alla manovra sul punto.

Dal testo viene inoltre soppressa la norma sul Pos, dopo la bocciatura da parte della Commissione Ue.

Le misure in manovra

Nasce il Reddito alimentare

Una nuova sperimentazione partirà dalle città metropolitane per i soggetti in stato di povertà assoluta. Con un fondo da 1,5 milioni nel 2023 e 2 milioni nel 2024 saranno distribuiti dei pacchi realizzati con i prodotti invenduti della distribuzione alimentare che potranno essere prenotati attraverso un’app.

Il pos

Ripristinata la multa per i commercianti che rifiutano di accettare pagamenti con carte e bancomat. Approvato quindi l’emendamento che sopprime la modifica che prevedeva l’introduzione del tetto di 60 euro entro il quale i commercianti avrebbero potuto rifiutare transazioni col pos senza incorrere in sanzioni.

Bonus psicologo

Dopo aver visto la luce con il decreto Milleproroghe, il bonus psicologo sale da 600 a 1.500 euro e diventa stabile. Lo stanziamento delle risorse ammonta a 5 milioni di euro per il 2023 e 8 milioni di euro a decorrere dal 2024.

Lavoro agile

I lavoratori fragili potranno lavorare in modalità a distanza nel pubblico che nel privato, fino al 31 marzo, anche esercitando un’altra mansione.

Reddito di cittadinanza

La quota del sostegno prevista per il pagamento di un alloggio in affitto, sarà erogata direttamente al locatore dell’immobile.

Pensioni

Rivalutazione automatica delle pensioni: sale dall’80 all’85 per cento la rivalutazione per gli assegni tra 4 e 5 volte il minimo (circa 2.000-2.500 euro), mentre per le pensioni più alte gli scaglioni vengono rivisti con una riduzione della percentuale.

Incentivi fiscali per le imprese

Prorogati gli incentivi fiscali alle imprese per i beni consegnati fino a settembre 2023, ma già prenotati entro il 31 dicembre 2022. La proroga all’accesso degli incentivi fiscali, nati con il Piano Industria 4.0 e oggi rientrati nel Transizione 4.0.

Bonus mobili

Prorogato il bonus mobili con tremila euro in più rispetto a quanto ipotizzato inizialmente.

Il Pirlo delle 6

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere ogni giorno, orario aperitivo, le principali notizie pubblicate sul sito!

Articolo precedenteCina: linee guida per promuovere riforma dell’istruzione professionale
Articolo successivoEmendamento Caffaro, la Loggia: “Ottima notizia per Brescia”