ANSA/CIRO FUSCO
Telegram

Per la Campania procederemo alla chiusura di tutto. Così il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca.

“L’ordinanza che entra in vigore oggi, con la chiusura parziale, è stata già superata – ha spiegato De Luca – Resteranno aperte le realtà industriali, agricole, edili, agroalimentari e le relative forniture; siamo orientati a bloccare la mobilità anche fra i Comuni. Tutte disposizioni che abbiamo già conosciuto a marzo per difendere, per quanto possibile le attività produttive. In Campania procederemo in questo modo”.

“I dati attuali sul contagio – ha affermato il governatore campano – rendono inefficace ogni tipo di provvedimento parziale”. “È necessario chiudere tutto – ha proseguito – fatte salve le categorie che producono e movimentano beni essenziali (industria, agricoltura, edilizia, agro-alimentare, trasporti). È indispensabile bloccare la mobilità tra regioni e intercomunale. Non si vede francamente quale efficacia possano avere in questo contesto misure limitate. In ogni caso la Campania si muoverà in questa direzione a brevissimo”, ha aggiunto.

Telegram

“È l’ora delle decisioni consapevoli – ha proseguito De Luca – Possiamo fare tutto, ma con questi dati non si apre alla mobilità e sarà inevitabile mantenere la didattica a distanza. So bene quanti problemi e sacrifici determina: pongo ai genitori la domanda che mi pongo a me stesso: qual è l’alternativa? Vi sentite di mandare i vostri figli a scuola in queste condizioni?”.

© Agenzia Nova – Riproduzione riservata

Telegram

Il Pirlo delle 6

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere ogni giorno, orario aperitivo, le principali notizie pubblicate sul sito!