Via libera definitivo, e pressoché unanime, da parte dell’Aula del Senato, con 146 voti favorevoli e uno contrario, al decreto con le disposizioni urgenti in materia di prolungamento delle operazioni di votazione. Il testo era stato già approvato dalla Camera.

Il provvedimento prevede che le operazioni di voto per le consultazioni elettorali e referendarie dell’anno 2023 si svolgano, in deroga a quanto stabilito dalla legge di Stabilità per il 2014, oltre che nella giornata di domenica, dalle ore 7 alle ore 23, anche nella giornata di lunedì, dalle ore 7 alle ore 15.

Una conferma che era poco più di una formalità e che soprattutto esordirà il prossimo 12 e 13 febbraio con le elezioni regionali della Lombardia e del Lazio. Quelli sopracitati saranno quindi gli orari in cui ci si potrà recare ai seggi per il voto.

Il Pirlo delle 6

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere ogni giorno, orario aperitivo, le principali notizie pubblicate sul sito!

Articolo precedenteCina: Festa di primavera libera potenziale consumi
Articolo successivoGentilini confermato alla guida dell’Agenzia Tpl di Brescia