Nel 2023 in Lombardia entreranno in servizio 50 nuovi treni ed entro fine anno inizieranno a circolare anche i primi convogli a idrogeno sulla linea Brescia-Iseo-Edolo. Ad annunciarlo l’Assessore regionale ai trasporti che ha fatto una sorta di bilancio di mandato, tornando a rimancare la volontà di svecchiare il parco rotabili e puntare sulla Hydrogen Valley camuna.

Soffermandoci sulle tappe della transizione all’idrogeno, l’Assessore ha appunto confermato che entro l’anno si terranno le prime corse di prova. A quel punto sarà possibile stabilire quando potrà prendere il via l’effettivo servizio commerciale, ma quello che per il momento rimane l’obiettivo è il 2024.

Più in generale, il progetto di svecchiamento avviato dalla Regione vedrà entrare in servizio entro il 2025 222 nuovi treni, per un investimento che si aggira attorno al miliardo e 7. A oggi sono già su rotaia 55 Caravaggio ad alta capacità, 26 Donizetti a media capacità e quattro Colleoni. Quest’ultima tipologia di treno ha visto nelle scorse settimane parecchie difficoltà di servizio sulla linea Brescia-Parma.

I problemi riscontrati, secondo la Regione, ora sono stati risolti con degli interventi effettuati dalla casa madre svizzera Stadler.

Il Pirlo delle 6

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere ogni giorno, orario aperitivo, le principali notizie pubblicate sul sito!

Articolo precedenteCina: cigni selvatici nella zona umida dello Shandong
Articolo successivoCina: concluso a Xi’an il nono Silk Road International Film Festival