Telegram
Telegram

Le incertezze avvertite nel primo trimestre riguardo la seconda parte del 2019 si sono rivelate fondate. Nel secondo trimestre infatti l’export ha fatto registrare un calo del 3.2% rispetto allo stesso periodo del 2018. Si tratta del primo segno negativo dal quarto trimestre 2016.

Male anche le importazioni che in questo secondo trimestre diminuiscono del 5.9% rispetto al 2018. Notizie positive invece per quanto riguarda il saldo commerciale: 3.593 milioni di euro e aumento del 3.7% rispetto al primo semestre 2018.

“La provincia di Brescia ha risentito, nel secondo trimestre dell’anno, dei fenomeni rilevati sullo scenario mondiale – commenta Giuseppe Pasini, Presidente dell’Associazione Industriale Bresciana –, in particolare del perdurare della guerra commerciale tra Stati Uniti e Cina, con effetti a cascata su altre economie emergenti, delle incertezze sulla Brexit, ma soprattutto del rallentamento della crescita in Germania, il principale mercato di sbocco dei prodotti bresciani.”

Telegram
Telegram

 

Telegram
Telegram

Il Pirlo delle 6

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere ogni giorno, orario aperitivo, le principali notizie pubblicate sul sito!

Articolo precedenteBrescia verso il Bologna: tante incognite, quale undici di partenza?
Articolo successivoSentito e partecipato il ricordo delle vittime dell’11 settembre