Gussago, Coccoli pronto al bis. Presentate lista e Giunta
Telegram
Telegram

Giovanni Coccoli è pronto al bis e brucia le tappe.

Ancor prima del termine ultimo per la consegna delle liste per le prossime elezioni amministrative del 12 giugno, ha presentato la nuova lista di “Gussago Insieme” con la quale correrà come candidato Sindaco per continuare “il percorso intrapreso in questi primi 5 anni”.

“Gussago Insieme” si conferma, nella tradizione, una lista civica al 100%, fuori da ogni partito politico.

Giovedì sera, nella sala Civica del Comune, non solo ha presentato la lista ma anche la futura Giunta in caso di vittoria e di riconferma alla guida di Gussago. Tra gli assessori tre conferme e due nuovi volti: Angelo De Pascalis, Luisa Landi, Giulia Marchina, Nicola Mazzini, Simone Valetti.

Telegram
Telegram

Il simbolo della lista a sostegno del candidato è il classico logo giallo di “Gussago Insieme” accompagnato dall’identificazione del candidato Sindaco, Giovanni Coccoli.

“La rosa dei candidati della lista di Gussago Insieme, presentata ai cittadini – aggiunge Coccoli- abbraccia tutte le fasce d’età ed è eterogena per interessi, competenze, passioni ed esperienza.
In questo cammino verso l’appuntamento elettorale compaiono volti nuovi accanto ad alcune presenze “storiche” del gruppo: continuità di valori ed impegno politico uniti quindi al continuo rinnovarsi ed evolversi di idee e di persone”.

Coccoli ha poi presentato, uno ad uno, in ordine alfabetico, i componenti della lista “Giovanni Coccoli Candidato Sindaco”:
Matteo Berardi, Silvia Borda, Mariangela Bruno, Christian Ceretti, Mauro Del Barbi, Roberto Fiora, Michela Galeazzi, Gianluca Gallucci, Roberto Gauli, Alessandro Inselvini, Giampietro Lorenzoni, Matteo Sambero, Elisabetta Tallarini, Annamaria Tregambe, Manuela Ubaldi, Daniela Valcamonico.

Telegram
Telegram

Il Pirlo delle 6

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere ogni giorno, orario aperitivo, le principali notizie pubblicate sul sito!

Articolo precedenteA Canton Mombello in arrivo 10 nuovi poliziotti
Articolo successivoPartito il carico di beni di prima necessità per gli ucraini