Telegram
Telegram

L’Atlantide torna dalla trasferta di Santa Croce con due punti in più e una ritrovata fiducia. I Tucani vincono al tie-break 3-2 contro la formazione toscana e rientra nella scia delle zone di metà classifica.

Nel primo set Brescia è brava a rimanere avanti nel punteggio e nel gestire ogni punto. Sia nelle azioni di attacco che in quelle difensive la Consoli pare in palla, e la chiusura del primo parziale lo dimostra (17-25).

Il secondo st si apre ancora bene per l’Atlantide, grazie a ottime azioni difensive e ad attacchi ben costruiti. Cisolla gioca due ottimi punti che permettono ai Tucani di staccare gli avversari, chiudendo poi il parziale e conquistando il primo punto di serata (18-25).

Telegram
Telegram

Nel terzo set c’è la reazione dei Lupi di Santa Croce, ma la Consoli rimanere agganciata al match. Più si va verso i punti decisivi del parziale e più si prospetta un grande equilibrio, e così è; ma alla fine è la formazione della provincia di Pisa a spuntarla e ad accorciare nel punteggio (25-21).

Brescia apre il quarto set in modo nervoso e falloso. La squadra di coach Zambonardi sembra aver perso lucidità per l’occasione mancata nel set precedente, e complici i molti errori – ben nove nel quarto parziale – permette a Santa Croce di pareggiare la gara (25-23).

Il tie-break fa risorgere la Consoli, che è convinta e sportivamente “cattiva”. Il parziale finale scivola via, grazie all’ottima difesa e al grande attacco dei bresciani (7-15).

“Siamo contentissimi per la prestazione: era tanto che non giocavamo bene, nonostante ci siano state ancora delle imprecisioni – ha commentato Cisolla – Forse dovevamo e potevamo chiuderla prima, ma, in formazione rimaneggiata e con pochi allenamenti, dobbiamo essere felici sia di aver murato e difeso tanto, sia dei due punti conquistati su un campo molto duro, contro una grande squadra”.

“In formazione ancora rimaneggiata, siamo stati in campo bene e abbiamo dimostrato anche stasera che ogni giocatore è duttile: sa fare il suo mestiere e anche quello che non è proprio il suo – ha aggiunto Patriarca – Con questo spirito di squadra, abbiamo difeso, murato e attaccato con efficacia e questo ci deve servire da spinta per affrontare un girone di ritorno migliore di quello d’andata”.

ll tabellino

BRESCIA: Mazzone 17, Orazi, Tiberti 3, Patriarca 13, Crosatti, Franzoni (L), Galliani 17, Neubert ne, Esposito 14, Cisolla 13, Seveglievich ne, Ventura ne. All. Zambonardi e Iervolino.

SANTA CROCE: Acquarone 1, Walla 23, Festi 7, Arasomwan 6, Colli 13, Fedrizzi 19, Pace (L), Giovannetti n.e, Menchetti ne, Caproni, Ferrini, Sposato (L) n.e. All. Cezar Douglas

Telegram
Telegram

Il Pirlo delle 6

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere ogni giorno, orario aperitivo, le principali notizie pubblicate sul sito!

Articolo precedenteTrasporti, troppe assenze: ancora orari ridotti
Articolo successivoDa domani sarà possibile cambiare data della terza dose