Oggi alle 18.30 il Brescia torna in campo, per la seconda partita nel giro di quattro giorni. Di fronte le Rondinelle si ritroveranno il Crotone, squadra che al momento è al terzultimo posto della graduatoria di Serie B e che sta vivendo una stagione complicata.

Per la formazione di Inzaghi la sfida allo Stadio “Ezio Scida” sarà la seconda in stagione, dopo quella giocata all’inizio dell’annata per il primo turno di Coppa Italia. Il Brescia perse per 4-2 dopo i calci di rigore (2-2 il punteggio dopo i 90 minuti e i supplementari), giocando una buonissima partita contro un avversario forte che aveva ambizioni diverse all’inizio dell’anno.

Le Rondinelle arrivano al match dopo il pareggio interno di domenica contro l’Alessandria (1-1, con gol di Moreo al 90′), e sono alla ricerca di una nuova vittoria in trasferta per ridare slancio alla stagione. Dopo i risultati della 23esima giornata già arrivati, la squadra di Pippo Inzaghi è ora quinta a meno quattro punti dal primo posto, ma con la sfida di stasera da giocare.

La classifica è cortissima in questo momento, e per trasformare l’euforia in delusione basta un momento, come per fare l’opposto. La vittoria in casa bresciana manca esattamente da un mese e un giorno: era infatti il 15 gennaio quando le Rondinelle batterono la Reggina a domicilio per 2-0 (doppietta di Ayè). Poi sono arrivati tre pareggi di fila contro Ternana (1-1), Cosenza (0-0) e Alessandria (1-1).

Il mister del Brescia lo sa e predica ormai da qualche giornata calma. Per la trasferta calabrese Inzaghi ha convocato 22 calciatori: 1 Joronen, 2 Karacic, 3 Sabelli, 5 van de Looi, 8 Palacio, 9 Moreo, 11 Bajic, 12 Perilli, 14 Mangraviti, 15 Cistana, 19 Huard, 20 Ayé, 21 Andrenacci, 23 Proia, 24 Jagiello, 25 Bisoli, 26 Bertagnoli, 27 Tramoni, 29 Pajac, 31 Andreoli, 32 Papetti, 37 Léris.

Il Pirlo delle 6

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere ogni giorno, orario aperitivo, le principali notizie pubblicate sul sito!

Articolo precedente26enne ubriaco provoca un incidente. Patente ritirata
Articolo successivoGiustizia: la Consulta ammette quattro referendum