Telegram
Telegram

Il corso d’acqua più inquinato d’Europa è nel Bresciano. Un micidiale cocktail di pesticidi e farmaci veterinari, molti dei quali fuorilegge da tempo, e di metalli pesanti ha contaminato in modo forse irreversibile la Roggia Savarona di Quinzano. Il concentrato di «veleni» supera di gran lunga quello degli altri 28 fiumi e canali irrigui di 10 Paesi europei monitorati da Greenpeace. L’attività di analisi – validata da istituti super partes – è contenuta nel report «Il costo nascosto della carne». Greenpeace punta infatti il dito contro l’agricoltura «spinta» della Bassa con l’uso di antibiotici nelle strutture zootecniche mette a rischio l’efficacia di farmaci vitali. I liquami originati da questi impianti inquinano l’acqua e l’aria e costituiscono una fonte di rischio per la fauna selvatica e la salute umana.

Telegram
Telegram

Il Pirlo delle 6

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere ogni giorno, orario aperitivo, le principali notizie pubblicate sul sito!

Articolo precedenteElena Perotti attende la Corte di Cassazione per l’affidabilità dei figli
Articolo successivoCompletata l’Alta Velocità a Brescia. Aperti i due binari