La China Aerospace Science and Technology Corporation (CASC) prevede di lanciare più di 200 veicoli spaziali con oltre 60 missioni spaziali nel 2023, stando a un rapporto della società pubblicato oggi.

Il rapporto CASC ha svelato i piani per le attività di scienza e tecnologia spaziale del Paese nel 2023, affermando che le missioni di volo della navicella cargo Tianzhou-6, di Shenzhou-16 e di Shenzhou-17 si svolgeranno entro l’anno per migliorare la capacità di ingresso, utilizzo ed esplorazione dello spazio della Cina.

Il sistema satellitare di navigazione BeiDou-3 assisterà al lancio di tre satelliti di riserva, secondo la CASC, inoltre quest’anno sarà accelerata la costruzione di un sistema satellitare commerciale di telerilevamento di nuova generazione.

La società si è inoltre impegnata a pubblicare informazioni sulle capacità di trasporto di razzi in eccesso e a fornire opportunità di lancio agli utenti commerciali.

Nel 2023, la CASC porterà avanti in modo completo la quarta fase dell’esplorazione lunare e dell’esplorazione planetaria e svilupperà la sonda lunare Chang’e-7, la sonda su Marte Tianwen-2, nonché il satellite di rilevamento a microonde stazionario in orbita.

Il razzo vettore Long March-6C effettuerà il suo primo volo nel 2023, mentre la serie di razzi vettore Long March dovrebbe superare i 500 lanci in totale, afferma il rapporto CASC. (Xin) © Xinhua

Il Pirlo delle 6

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere ogni giorno, orario aperitivo, le principali notizie pubblicate sul sito!

Articolo precedenteCina: chef italiano prepara un raviolo speciale per il capodanno cinese
Articolo successivoIl grande aereo di linea cinese C919 riceve più di 1.000 ordini