Telegram
Telegram

La Commissione europea ha approvato il suo settimo accordo di acquisto anticipato (Apa) con un’azienda farmaceutica per garantire l’accesso a un potenziale vaccino contro il Covid-19 nel quarto trimestre del 2021 e nel 2022. In base a questo contratto, gli Stati membri potranno acquistare fino a 100 milioni di dosi del vaccino Novavax, con un’opzione per 100 milioni di dosi aggiuntive nel corso del 2021, 2022 e 2023, una volta rivisto e approvato dall’Ema come sicuro ed efficace. Secondo quanto riferito dalla Commissione, gli Stati membri potranno anche donare vaccini ai Paesi a reddito medio e basso o riorientarli verso altri Paesi europei.

Il contratto odierno integra un già ampio portafoglio di vaccini da produrre in Europa, compresi i contratti con AstraZeneca, Sanofi-Gsk, Janssen Pharmaceutica Nv, BioNtech-Pfizer, CureVac, Moderna e le trattative esplorative concluse con Valneva. Secondo l’esecutivo comunitario si tratta di un altro passo fondamentale per garantire che l’Europa sia ben preparata ad affrontare la pandemia di Covid-19. La presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, ha dichiarato: “Mentre nuove varianti del coronavirus si stanno diffondendo in Europa e nel mondo, questo nuovo contratto con un’azienda che sta già testando con successo il suo vaccino contro queste varianti è un’ulteriore salvaguardia per il protezione della nostra popolazione. Rafforza ulteriormente il nostro ampio portafoglio di vaccini, a vantaggio degli europei e dei nostri partner in tutto il mondo”.

La commissaria europea per la Salute e la Sicurezza alimentare, Stella Kyriakides, ha dichiarato: “Le vaccinazioni nell’Ue stanno avanzando e siamo più vicini al nostro obiettivo del 70 per cento di cittadini completamente vaccinati entro la fine dell’estate. Il nostro nuovo accordo con Novavax amplia il nostro portafoglio di vaccini per includere un altro vaccino a base di proteine, una piattaforma promettente negli studi clinici. Continueremo a lavorare instancabilmente per garantire che i nostri vaccini continuino a raggiungere i cittadini in Europa e nel mondo, per porre fine alla pandemia il più rapidamente possibile”. Novavax è un’azienda biotecnologica che sviluppa vaccini di nuova generazione per gravi malattie infettive. Il loro vaccino contro il Covid-19 è già in fase di revisione continua da parte dell’Ema in vista di una potenziale autorizzazione al mercato. La Commissione ha deciso di sostenere questo vaccino sulla base di una solida valutazione scientifica, della tecnologia utilizzata, dell’esperienza dell’azienda nello sviluppo di vaccini e della sua capacità di produzione per rifornire l’intera Unione.

Telegram
Telegram

© Agenzia Nova – Riproduzione riservata

Telegram
Telegram

Il Pirlo delle 6

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere ogni giorno, orario aperitivo, le principali notizie pubblicate sul sito!

Articolo precedenteBrescia Calcio: esordio il 16 agosto in Coppa contro il Crotone
Articolo successivoCovid: positività al 2% e 75 nuovi casi a Brescia