Image default
Notizie Sport

L’Aci di Brescia ha premiato i suoi campioni: 21 riconoscimenti

21 riconoscimenti per altrettanti atleti e scuderie di alto profilo. Applausi per tutti, strette di mano e fotografie ad immortalare un momento diventato simbolo di un sodalizio, quello presieduto da Aldo Bonomi, da sempre vicino ai propri tesserati. L’Aci di Brescia ha premiato i suoi campioni.

Una sfilata di nomi altisonanti, marchi storici: il tutto condito dalla passione per i motori. Sul palco premiazione si sono così visti i vincitori del Campionato Italiano Wrc Stefano Albertini e Danilo Fappani. Per il secondo anno consecutivo il duo della Scuderia Mirabella Mille Miglia ha potuto così mettere in bacheca il premio dell’Aci.

Doppia gioia per Danilo Fappani chiamato a ricevere il premio per la conquista del Campionato Italiano Rally Asfalto. Per la categoria dei rally insignito anche il giovane Jacopo Trevisani per il successo della Coppa Aci Sport Classe R2. Applausi per Vito Imperiale primo classificato nella Coppa Italia Rally – Zona 2- N3 Prod S3. Partecipato e sentito il tributo alla Vieffe Corse con la scuderia bresciana a celebrare il successo in patria nel Campionato Mondiale Rally classe WRC 3.

Passando alle quattro ruote in pista riconoscimento meritato per Matteo Pollini fresco di successo tricolore nel Campionato Italiano Sport Prototipi così come per Gianluigi Piccioli, primo assoluto nel Campionato Italiano GT3 AM. Per il secondo posto assoluto nell’Italian F4 Championship by Abarth premio per Leonardo Lorandi. Sorriso stampato sul volto di Eric Scalvini per il titolo Under 25 nel TCR Italy Touring Champinship. Applausi per Giacomo Pollini per il titolo nel Campionato Italiano Aci Kart categoria KZ2.

Riconoscimenti ed apllausi per Mauro Soretti nel TIVM – Gruppo E1, per Felipe Drigovich primo assoluto nella Euroformula Open così come per Andrea Bormolini secondo classificato nel Campionato Europeo Velocità in Salita – Categoria 2.

Per la vittoria nella Super Classic Cup insignito Fabio Salvinelli mentre a braccetto sono stati premiati Franco Spagnoli e Giuseppe Parisi per il trionfo nella Cireas – Conduttori Top Car con Franciacorta Motori ad assicurarsi una targa nella stessa categoria. Infine il tocco di femminilità lo hanno dato la presenza di Federica Bignetti e Luisa Ciatti vincitrici della Cireas femminile e quindi meritevoli di riconoscimento da parte dell’automobli club cittadino.