A 0278
Demo banner - Articolo top+bottom desktop
6chic | grafica . internet . stampa . visual
Restart
Restart
6chic | grafica . internet . stampa . visual
Telegram
Demo banner - Articolo top+bottom/Home mobile e Sidebar desktop/mobile 300x250

L’allarme acque inquinate dei laghi bresciani torna di moda. Ancora una volta a lanciare l’allarme è la goletta dei laghi di Legambiente a stilare una classifica negativa di alcuni lidi bresciani risultati fuori norma. Sono tre lidi balneari su sei a non aver superato i test effettuati nei giorni scorsi. Si tratta delle acque di Padegne, Desenzano e Salò. La costatazione negativa di Legambiente è che poco o nulla è cambiato rispetto alla campagna 2019. Anzi, rispetto all’anno scorso c’è la new entry di Moniga con le rilevazioni negative prelevate dalle acque del litorale che si trova a fine via Liner.

Altro dato negativo rispetto al passato è arrivato dai campioni prelevati alla Spiaggia d’oro di Desenzano. «Fortemente inquinati» ci sono la foce del torrente che sbuca nei pressi del porto di Padenghe e quella che finisce nel Benaco nei pressi della spiaggia delle Rive a Salò. Terzo punto critico è lo scarico a sud della Lega Navale, a Desenzano per un quadro non certo positivo delle acque del Garda.

6chic | grafica . internet . stampa . visual
Demo banner - Articolo top+bottom desktop
Restart
Restart
Telegram
Demo banner - Articolo top+bottom/Home mobile e Sidebar desktop/mobile 300x250
6chic | grafica . internet . stampa . visual