Sciopero ridotto per i benzinai che si fermano dalle 19 di martedì alla stessa ora di mercoledì. Una riduzione decisa in seguito all’incontro convocato nel primo pomeriggio al ministero delle Imprese e del made in Italy.

“Le proposte che abbiamo fatto alle organizzazioni dei gestori dei carburanti sono frutto del buonsenso e speriamo che questo disagio agli utenti sia evitato” aveva detto il ministro Adolfo Urso.

La presidenza nazionale Faib Confesercenti, riunita d’urgenza, a seguito dell’incontro con il ministro Urso, ha valutato e ritenuto positive le aperture presentate e già formalizzate con un emendamento al decreto legge.

“In particolare – spiega Faib – ci sembra un risultato importante la significativa riduzione delle sanzioni, la razionalizzazione della cartellonistica sugli impianti, la rapida convocazione di un tavolo di filiera per affrontare gli annosi problemi del settore, a partire dall’illegalità contrattuale e dal taglio dei costi per le transazioni elettroniche”.

“In segno di apprezzamento del lavoro svolto dal ministro e dai suoi collaboratori, e con l’obiettivo di ridurre il disagio alla cittadinanza – prosegue la nota –, la presidenza Faib ha dunque deciso di ridurre a un solo giorno la mobilitazione”.

“La decisione – conclude Faib – verrà presentata alla riunione di coordinamento con le altre sigle, fissata per domani mattina, mercoledì 25 gennaio”.

Il Pirlo delle 6

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere ogni giorno, orario aperitivo, le principali notizie pubblicate sul sito!

Articolo precedenteGentilini confermato alla guida dell’Agenzia Tpl di Brescia
Articolo successivoVia Veneto, Rolfi: “Bene la ciclabilità, ma non bisogna imporla”